Click here to send us your inquires or call (852) 36130518
Click here to send us your inquires or call (852) 36130518
4-2-3-1 Gasperini tentato dal modulo Real
venerdì 05 settembre 2008

 Dal Secolo XIX

L’invidia talvolta porta a dirla grossa: «Milito è un ottimo giocatore, ma con il suo stipendio avrebbe spaccato lo spogliatoio, come succederà a Genova». Lo sostiene Maurizio Zamparini, presidente del Palermo. Replica il direttore generale Fabrizio Preziosi: «Tali dichiarazioni appaiono inopportune, in quanto è preferibile che ogni dirigente si concentri sulla gestione della propria società; ingiuste in quanto lo spogliatoio e il clima societario del Genoa hanno rappresentato, e rappresentano, una delle motivazioni dei recenti successi sportivi. Ne è dimostrazione, anche in questi giorni, l’eccezionale risposta di condivisione, in termini di adesioni alla campagna abbonamenti. A semplice tutela del Genoa e senza alcuna volontà di polemica». Fra l’altro il Principe ha acceso l’entusiasmo in una tifoseria che dopo la sconfitta di Catania - anche in virtù del calendario - avrebbe corso il rischio di demoralizzarsi. Invece, grazie all’arrivo di Diegol, ora per Gian Piero Gasperini si moltiplicano le possibilità di scelta. L’ultima tentazione? Il 4-2-3-1, che permetterebbe di sfruttare a pieno la qualità degli attaccanti a disposizione del tecnico.

Leggi tutto...
 
L’ABBRACCIO IN 3000 A PEGLI PER MILITO
giovedì 04 settembre 2008

Il Secolo XIX

di Giovanni Ciolina

 

  GENOVA. Al terzo pallone che tocca piega le mani di Scarpi con un destro secco, incrociato, alla sua destra. La Nord, in trasferta al Pio XII, esplode. Il boato è sordo.Violento. In quell’urlo il Popolo sputa fuori la rabbia, la delusione per tre anni di sofferenza, ma soprattutto per quella serie C pagata a caro prezzo. Con la perdita di molti giocatori importanti: Milito in primis. Rivederlo al Pio è una sorta di rivincita, di riscatto contro un destino( o qualcosa di più) che si è abbattuto in maniera pesantissima su una fede calcistica mai così solida.
L’antipasto di un'accoglienza da grande i tifosi l’avevano servito l’altra notte, all’arrivo di Milito a Genova. Il diretto interessato deve aspettare qualche ora,ma al momento opportuno torna a far sognare il Popolo genoano e lo fa con il gesto più semplice e banale del mondo: il gol. Loro capiscono e ripagano con la riconoscenza, l’affetto. Milito è già l’idolo del Grifone.

Leggi tutto...
 
A ruba le maglie del Principe Abbonamenti verso i 21 mila
giovedì 04 settembre 2008

Il Secolo XIX

di Giovanni Ciolina

 

  Genova. Trentacinque maglie rossoblù con il numero 22 e il nome del Principe sulle spalle bruciate in poco più di quattro ore di lancio al Pio XII di Pegli. Gadget di ogni tipo acquistatI al Genoa Store. La campagna abbonamenti che procede al ritmo di 250-300 tessere al giorno, con il primo anello dei distinti praticamente esaurito e la Sud che marcia spedita (quasi 21.000 tagliandi venduti). Sono gli effetti dell'arrivo al Grifone di Diego Milito, il colpaccio di mercato messo a segno lunedì dal presidente Enrico Preziosi. Ma gli effetti della Militomania non sembrano destinati a sgonfiarsi rapidamente. Anzi. Proprio in occasione della presentazione del delantero argentino, il Genoa ha presentato la maglia commemorativa per i 115 anni di vita del Grifone.
All'ingresso del centro sportivo pegliese intanto il Popolo ha preso d'assalto l'appendice del Genoa Store che aveva messo in vetrina la casacca del Principe. Al suo arrivo Diego ha scelto il numero 22, lo stesso che aveva al Saragozza, il numero che coincide con la quota reti raggiunta due anni fa quando si piazzò al secondo posto nella classifica cannonieri della Liga. E il caso vuole sia quello di Marco Borriello.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 37 - 40 di 426

Annunci Google